Home Articoli Forum Galleria Altro Altro Contatti
Cerca per parola chiave
 

Ci sono 287 persone collegate

< ottobre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             

Titolo
articoli (196)
articolo (2)
Blog (1)
IROSO LUIGI (1)
Libri (3)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020

Gli interventi pił cliccati

Ultimi commenti:
Attendo con ansia gl...
06/01/2012 @ 16:25:43
Di Anonimo
Che bella proiezione...
04/01/2012 @ 15:36:00
Di Anonimo
Che bello! Avere le ...
28/12/2011 @ 19:11:31
Di Anonimo

Titolo
Presentazioni (4)

Le fotografie pił cliccate

Titolo
Ti piace questo blog?

 Fantastico!
 Carino...
 Così e così
 Bleah!

Titolo
Listening
Musica...

Reading
Libri...

Watching
Film...


Titolo




21/10/2020 @ 03:04:48
script eseguito in 66 ms



\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Admin (del 24/07/2017 @ 18:11:28, in Articoli, linkato 262 volte)
Fior di ravanelli, / I cervi son fuggiti dopo i galli; / Caduta è la potenza di Antonelli? / Fior di castagna, / Oggi che a Roma il papa più non regna / E' finita dei preti la cuccagna? /Fior di zucchette, Le bande di zuavi fur disfatte / E' scappato pur anche de Carrette. / Fior di malachita,/ Ora che la baracca è scassinata/ Più a Roma non vi resti un gesuita./ Fior di caviale, / A Roma finalmente è uscito il sole. / E' cessato per sempre il temporale. / Fior di granito, / Ed è non solo il temporale caduto, / Ma è pure l'Infallibile fallito!/. Fior di limone, / Aiutarti non può neppure un cane / Ché è finito puranche Napoleone. /Fior di spaghetti, / I preti si preparano i fagotti; / Sono entrati Cadorna ed Angioletti. / Fior di camelia, / Ora si potrà dire una è l'Italia, / Perché si fa davvero e non per celia. / Fior di Pomidori, / Diventeremo tutti cavalieri, / E lasceremo d'essere monsignori.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 14/07/2017 @ 18:03:59, in ARTICOLI, linkato 265 volte)
Le scuole nautiche di Piano e Carotto devono la loro origine a Francesco Vulcano. Costui lascia, nel 1348, per la fondazione di un ospedale la metà dei suoi beni che, contro la sua volontà, sono incorporati nel patrimonio del vescovado di Sorrento. Di qui si apre una lite tra le due parti in causa. Il contenzioso giudiziario termina con una sentenza favorevole alla famiglia Vulcano che rimane amministratrice del lascito, anche se pende sul suo capo l'obbligo di dare alle scuole comunitarie di Sorrento 350 ducati. Successivamente subentra in tale amministrazione il Comune. Quindi nel 1785 le suddette scuole sono ordinate all'educazione nautica e dotate di nuove rendite. Con il decreto di Gioacchino Murat, datato 20 giugno 1809, l'insegnamento viene diviso in quattro classi e la scuola di Alberi risulta destinata all'istruzione rudimentale.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 10/07/2017 @ 19:57:14, in Articoli , linkato 210 volte)
A Napoli la musica ha radici antiche e robuste. La linfa vitale proviene dai quattro conservatori di istruzione musicale, la cui istituzione risale al Cinquecento. Non è possibile puntualizzare l'anno esatto della loro nascita, in quanto tuttora permangono notizie contrastanti in merito. Il conservatorio dei Poveri di Gesù Cristo fu fondato da Marcello Foscataro, terziario di San Francesco d'Assisi e nativo della città calabrese di Nicotera. Costui, grazie alle elemosine raccolte nella nostra città, acquistò la struttura e fece riattare la chiesa dedicandola alla Madre di Misericordia. Quindi, dopo aver scritto le regole, ebbe l'approvazione dal cardinale napoletano Alfonso Gesualdo. A questo punto raccolse i fanciulli poveri, dai sette agli undici anni, che in poco tempo raggiunsero il numero di cento. Erano gratuiti il vitto, l'alloggio e il vestiario, consistente in una veste lunga di colore azzurro e in una sopravveste azzurra. L'istruzione verteva sulla lingua italiana e sulla musica. L'istituto era governato da due canonici della cattedrale di Napoli. Il Conservatorio di Santo Onofrio a Capuana deve la sua denominazione al fatto che è posto nella contrada di Capuana, di fronte all'antica reggia reale detta Castel Capuano. Si ignora l'anno della sua fondazione. Tuttavia nel 1600 molti cittadini delle contrade di Santa Caterina a Formiello, di Santa Maria Maddalena, di Santa Maria a Cancello e di Santa Sofia istituirono un'arciconfraternita chiamata dei Banchi. Gli associati, con il ricavato delle questue e delle esequie acquistarono l'edificio adiacente alla suddetta cappella, formato da due piani, lo ristrutturarono e lo trasformarono in asilo agli orfani dell'ottina. Il numero dei ragazzi crebbe fino a centoventi, istruiti nella "cristiana pietà" e nella musica. Sciolta l'arciconfraternita, fu fondato un conservatorio con il titolo di Sant'Onofrio. Il terzo conservatorio chiamato di Santa Maria di Loreto deve la sua nascita ad un artigiano di nome Francesco il quale, il 29 giugno 1535, fonda una cappella nel largo di Santa Maria di Loreto con l'intento di raccogliere i poveri fanciulli napoletani, di ambo i sessi. Poco dopo i benestanti locali contribuirono a sostenere con le loro offerte l'istituzione caritatevole, tanto che l'istruzione impartita contemplò sia le lettere sia l'arte musicale. Vi fu un cambio di passo con l'avvento del sacerdote spagnolo don Giovanni di Tappia il quale, dopo averne assunto la direzione, si sottopose ad un vero e proprio pellegrinaggio per tutto il regno, al fine di raccogliere i dovuti fondi. Con l'ingente ricavato egli poté trasferire l'istituzione in un luogo più vasto e più vicino alla chiesa di Santa Maria di Loreto. Il quarto conservatorio della Pietà dei Turchini fu fondato nei primi anni del 1500. All'epoca la città di Napoli era assalita da varie sventure. Il cardinale Mons. Mario Carafa ordinava preghiere e digiuni al popolo, che si riuniva ogni giorno nella chiesa della Pietatella, allocata lungo sulla strada chiamata Rua Catalana. Qui l'arcivescovo fondava la confraternita detta dei Bianchi di Santa Maria della Incoronatella in omaggio al nuovo nome della suddetta chiesa. Alla sua direzione fu preposto il sacerdote don Orazio del Monte il quale, nel 1584, ebbe l'incarico, prontamente eseguito, di scrivere le regole le quali furono approvate con analoga celerità. Intanto l'arciconfraternita muta il nome di Incoronatella in quello della Pietà dei Turchini.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1