Home Articoli Forum Galleria Altro Altro Contatti
Cerca per parola chiave
 

Ci sono 50 persone collegate

< ottobre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             

Titolo
articoli (196)
articolo (2)
Blog (1)
IROSO LUIGI (1)
Libri (3)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020

Gli interventi pił cliccati

Ultimi commenti:
Attendo con ansia gl...
06/01/2012 @ 16:25:43
Di Anonimo
Che bella proiezione...
04/01/2012 @ 15:36:00
Di Anonimo
Che bello! Avere le ...
28/12/2011 @ 19:11:31
Di Anonimo

Titolo
Presentazioni (4)

Le fotografie pił cliccate

Titolo
Ti piace questo blog?

 Fantastico!
 Carino...
 Così e così
 Bleah!

Titolo
Listening
Musica...

Reading
Libri...

Watching
Film...


Titolo




30/10/2020 @ 23:54:02
script eseguito in 51 ms



\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Admin (del 19/03/2006 @ 22:19:38, in articoli, linkato 642 volte)
La storiografia ufficiale, nell'affrontare la rivolta di Masaniello, ne delimita la reale forza d'urto sia in termini temporali che fattuali, offrendoci un quadro d'insieme incompleto e mutilo, che inizia e termina con la esperienza "politica" del protagonista. Tale visuale, scritta con l'inchiostro apotropaico dei vincitori, sacrifica, tra l'altro, la bontà del tributo di sangue popolare, pagato, soprattutto, dalla nostra provincia che, in questo momento, recita un ruolo di primaria importanza nell scontro frontale con l'arroganza dei feudatari oppressori.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 12/03/2006 @ 22:29:54, in articoli, linkato 927 volte)
Nell'anno 1906, il pellegrinaggio a Montevergine acquista una importanza eccezionale sia per il popolino che per gli abituali fedeli di Napoli, in quanto entrambi vogliono ringraziare la Madonna Schiavona per essere sopravvissuti alla terribile eruzione del Vesuvio. Di conseguenza l'afflusso delle carrozze risulta enorme, dalla sfarzosa vittoria (carrozza familiare con i cavalli impennacchiati) al modesto sciaraballo (carro con sedili di legno), dal due ruote con il camminatore (cavallo da trotto) al piccolo biroccio con l'asinello. Anche qui il denaro fa la differenza sostanziale e recitano un ruolo di primo piano i negozianti della piccola borghesia che, godendo di una cospicua agiatezza economica, possono permettersi di spendere somme enormi in cavalli e in vestiti, soprattutto, femminili, cui si accompagnano gli immancabili e preziosi gioielli. Il cerimoniale inizia all'alba di venerdì, 1° giugno, allorché gli stallieri di grido, tra i quali ricordiamo Stingo, Forgiane, Carpentieri e Pascalotto, danno gli ultimi tocchi ornamentali alle carrozze. E' noto che il primo di costoro abbia un allevamento di pappagalli, alle cui code policrome ogni anno strappa le piume per ornare i finimenti dei cavalli. A porta Capuana si accalca la solita folla di popolani, di operai e di patiti (tifosi) i quali, mettendo in campo notevoli doti di osservazione e di competenza, aspettano con ansia il passaggio degli equipaggi, per emettere giudizi di merito o di demerito non solo sulla bardatura degli animali, ma anche sull'abilità dei cocchieri, entrati nell'immaginario collettivo con i loro specifici nomignoli e pronti a cimentarsi nella consueta arretenata (corsa veloce) sulla via di Poggioreale. Il tutto si svolge nel fracasso assoluto, acuito dallo schioccare delle fruste, dall'applauso degli spettatori e dalla esplosione di assordanti bombe carta all'altezza del ponte di Casanova. In siffatto clima festante procedono le variopinte carrozze, ognuna delle quali presenta proprie caratteristiche inconfondibili. La tirannica legge dello spazio ci impone di delimitare al massimo la nostra ottica e di soffermarci, soltanto a titolo esemplificativo, su qualcuna di esse. Così Ferdinando 'o russo guida, con finimenti di cuoio inglese di colore arancio, due focosi bai, sulle cui teste sovrastano ventagli di piume rosse di pappagallo come sui fanali della vittoria. All'interno della carrozza vi sono i fratelli Cacace, noti negozianti del Porto i quali, a detta del popolino, faranno cantare una canzone scritta da un poeta popolare in loro onore. Peppe 'o Fruscio, invece, guida con finimenti di cuoio inglese di colore paglino, due sauri bardati con penne di pappagallo e borchie d'argento. La vittoria trsporta i coniugi Macchiolella, Giuseppe e sua moglie, che vengono ogni anno da Tunisi per compiere il pellegrinaggio. In successione sfilano 'o figlio d'ò Russo, Vicinezo piedecurto, Gennarino 'e Pusilleco, Torre zeppulella, Aniello 'o sindeco, Raffale Pachialone, 'o bizzuoco, 'o figlio d'ò marchese e moltissimi altri, circa trecento, in direzione della provvisoria meta di sosta, che può essere Nola, o Mercogliano, o Mugnano del cardinale o Santa Filomena o Avellino, ove i cavalli godono il meritato riposo. La marcia per tutti riprende domenica, 3 giugno, allorché le carrozze procedono alla volta di Montevergine tra un coro gioioso di preghiere e di canzoni, di cui rimane estasiata la duchessa di Aosta, che ha voluto arrampicarsi per l'erta montana sulla groppa di un asinello. In serata, dalle diciannove alle venti, quaranta carrozze sfilano a Nola attraverso il seguente percorso cittadino: piazza principe Umberto, via Duomo, piazza d'Armi, via principessa Margherita, San Felice e San Paolino. Al termine della esibizione la commissione per l'assegnazione dei premi, riunita nella sala municipale, emette il seguente verdetto: cinque bandiere di raso, ciascuna di colore diverso, sono assegnate alle vittorie di Carpentieri, di Ferdinando Borrelli, 'o nevaiuolo di Portici, di Francesco Caianiello, di Pasquale Improta e di Pasquale Mirabelli; le cinque menzioni onorevoli alle vittorie di Vincenzo Calabrese, di Giuseppe Pastena, al biroccino di Giovanni Alianiello, al biroccio di Andrea Attanasio detto 'Ndreuccio, alla vittoria di Vincenzo Stinco. Dopo che evaporano le sfrenate effusioni di gioia e il sussurro, velato o malcelato, di qualche mugugno circa le decisioni della giuria, su tutti cala il sonno ristoratore. Nel pomeriggio di lunedì, 4 giugno, le carrozze giungono a Napoli, ove i cavalli eseguono l'ultima galoppata al Ponte della Maddalena e le signore felici sfoggiano il terzo vestito.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 01/03/2006 @ 15:38:28, in Libri, linkato 882 volte)
(Storia\Napoli) SAN GENNARO VESUVIANO. UN CUORE ANTICO. Nascita e sviluppo dal XVI sec. al 1850. Luigi Iroso. Presentazione di Mario Sbarra. SAN GENNARO NEL CATASTO ONCIARIO. Anna Lucia Iroso. Anselmi. 1998. Due volumi in cofanetto. Brossura. Ottimo stato. Con le riproduzioni di antichi documenti...
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1